Codice Deontologico

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

  • visto l'art. 29, lett. c), del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139 in base al quale il Consiglio Nazionale adotta ed aggiorna il codice deontologico della professione;
  • visto l'art. 49, comma 1, del citato decreto legislativo n. 139 del 2005, in base al quale il procedimento disciplinare nei confronti dell'iscritto all'Albo è volto ad accertare la sussistenza della responsabilità disciplinare dell'incolpato per le azioni od omissioni che integrino violazione di norme di legge e regolamenti, del codice deontologico, o che siano comunque ritenute in contrasto con i doveri generali di dignità, probità e decoro, a tutela dell'interesse pubblico al corretto esercizio della professione;
  • visto l'art. 50, comma 6, del citato decreto legislativo n. 139 del 2005, in base al quale il professionista è sottoposto a procedimento disciplinare anche per fatti non riguardanti l'attività professionale, qualora si riflettano sulla reputazione professionale o compromettano l'immagine e la dignità della categoria;
  • visto il Code of Ethics for Professional Accountants emanato dall'IFAC - International Federation of Accountants, nella versione attualmente in vigore;
  • visti gli orientamenti in materia deontologica espressi dalla FEE - Fédération des Experts Comptables Européens;

ha emanato il seguente

Codice Deontologico della Professione

TESTO COORDINATO AGGIORNATO AL 17 DICEMBRE 2015

Disposizioni Generali

  1. Definizioni
  2. Contenuto del Codice
  3. Ambito di applicazione
  4. Potestà disciplinare
  5. Interesse pubblico
  6. Integrità
  7. Obiettività
  8. Competenza, diligenza e qualità delle prestazioni
  9. Indipendenza
  10. Riservatezza
  11. Comportamento professionale
  12. Prestazioni del professionista all'estero e prestazioni del professionista straniero in Italia
  13. Esercizio della professione in cooperazione con terzi
  14. Responsabilità professionale

Rapporti Professionali

CAPO 1 - RAPPORTI CON I COLLEGHI

  1. Collaborazione tra colleghi
  2. Subentro ad un collega
  3. Assistenza congiunta allo stesso cliente
  4. Assistenza a clienti aventi interessi in conflitto con clienti assistiti da altro professionista
  5. Corrispondenza tra colleghi

CAPO 2 - RAPPORTI CON I CLIENTI

  1. Principi generali
  2. Accettazione dell'incarico
  3. Esecuzione dell'incarico
  4. Rinuncia dell'incarico
  5. Fondi dei clienti, garanzie e prestiti
  6. Compenso professionale

CAPO 3 - RAPPORTI CON GLI ENTI ISTITUZIONALI DI CATEGORIA

  1. Elettorato attivo
  2. Elettorato passivo
  3. Incarichi istituzionali
  4. Rapporti con gli Ordini e Consigli di Disciplina locali e il Consiglio Nazionale
  5. Rapporti con la Cassa Nazionale di previdenza

CAPO 4 - RAPPORTI CON COLLABORATORI E DIPENDENTI

  1. Rapporti con collaboratori
  2. Remunerazione dei dipendenti
  3. Rispetto della riservatezza
  4. Collaboratori di altri professionisti

CAPO 5 - RAPPORTI CON I TIROCINANTI

  1. Doveri del professionista
  2. Obblighi del tirocinante
  3. Trattamento economico e durata del tirocinio

CAPO 6 - ALTRI RAPPORTI

  1. Rapporti con i pubblici uffici
  2. Rapporti con la stampa
  3. Rapporti con altre professioni

Concorrenza

  1. Utilizzo di cariche pubbliche
  2. Esercizio abusivo dell'attività professionale
  3. Divieto di intermediazione
  4. Informazione e pubblicità informativa

Disposizioni Transitorie

  1. Entrata in vigore



Relazione Illustrativa al Codice Deontologico della Professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile

approvato il 9 aprile 2008



Relazione Illustrativa al Primo Aggiornamento del Codice Deontologico della Professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile

approvato il 5 novembre 2008